News

Si è svolta martedì 16 dicembre nella sala stampa di Palazzo Chigi - Roma, la conferenza stampa di presentazione della “Settimana della donazione del sangue dei volontari in servizio civile nazionale”.


Si è tenuta il 21 novembre 2014 a Roma, presso l’istituto Superiore di Sanità, la periodica consultazione plenaria del Sistema Trasfusionale tra il Centro Nazionale Sangue, il Ministero i Responsabili delle Strutture Regionali di Coordinamento per le attività trasfusionali e i Presidenti nazionali e regionali delle Associazioni e Federazioni dei donatori di sangue (AVIS, CRI, FIDAS e FRATRES).


Le ispezioni dei Centri di raccolta e produzione del sangue e plasma (Blood Establishment) situati all’estero.


 

REPORT EUROPEO SULL’EMOVIGILANZA: Italia promossa 


Dott.ssa Catalano è vero quanto affermato nella premessa e cioè che anche d’estate sono garantite le terapie trasfusionali a tutti i pazienti, in ogni Regione d’Italia?


Il Decreto 18 novembre 2009 ‘Disposizioni in materia di conservazione di cellule staminali da sangue del cordone ombelicale (SCO) per uso autologo-dedicato’ riporta una lista di indicazioni cliniche in presenza delle quali è opportuna e permessa, in Italia, la raccolta dedicata di sangue cordonale. Si tratta di patologie per le quali è consolidato nella pratica clinica il trapianto di cellule staminali ematopoietiche (CSE). Maggiori informazioni su quando è consentita e quando è vietata, secondo la normativa vigente,  la raccolta e la conservazione del SCO al seguente link. 


Si è svolta il 3 giugno a Roma nella sede dell'Istituto Superiore di Sanità, la prima riunione plenaria 2014 del Sistema Sangue, appuntamento semestrale cui intervengono i Presidenti nazionali e regionali delle Associazioni e Federazioni dei donatori di sangue, i Responsabili delle Strutture Regionali di Coordinamento per le attività trasfusionali, il CNS e il Ministero della Salute. 


 

Quest’anno lo slogan scelto dall’OMS per la Giornata Mondiale del Donatore di Sangue, è “Give Blood for those who give live”, richiamando l’attenzione sul fatto che nel mondo ogni anno oltre 150.000 donne muoiono per carenza di sangue durante il parto.


Pubblichiamo il testo a cura della Direzione sanitaria del CNS insieme ai partner del progetto sulla gestione del paziente trasfuso (Simti, Siaarti, Anmdo), contenuto nel Sole 24 sanità 13-19 maggio 2014.  La definizione anglosassone Patient Blood Managenet (PBM) indica in generale l'orientamento verso una buona gestione della risorsa sangue, spostando l'attenzione dall'emocomponente al paziente.