Focus On

Il 1° ottobre si celebra nel mondo la Giornata dedicata alla Paralisi Celebrale Infantile en.worldcpday.org. Per questo abbiamo scelto di dedicare la rubrica ad una analisi dei principali  studi clinici conclusi o in itinere che utilizzano in fase sperimentale le cellule staminali emopoietiche per il  trattamento di questa patologia. Abbiamo inoltre rivolto alcune domande al Dr. Paolo Rebulla per commentare i dati finora pubblicati nella letteratura scientifica.


Health care-associated infection after red blood cell transfusion: a systematic review and meta-analysis.


“Correggere” la Talassemia?


Si è celebrata a Roma lo scorso 20 novembre la Quarta Giornata Mondiale delle Epatiti e le onlus promotrici, espressione diretta della comunità medico-scientifica e dei pazienti, hanno denunciato la mancanza di un Piano Nazionale della Prevenzione, nonostante l’epatite C sia la causa del più alto numero di decessi tra le malattie infettive trasmissibili nel nostro paese, con circa 7/8000 decessi/anno tra cirrosi ed epatocarcinomi. 


Terapia marziale per via endovenosa: fine di un ingiustificato scetticismo?


La procedura di legatura del cordone ombelicale dopo la nascita, definita clampaggio, è cambiata nel corso del tempo. Sono cambiate le linee di condotta che stabiliscono il momento in cui eseguire il clampaggio, che può essere eseguito:  entro 60 sec. dalla nascita (clampaggio precoce) oppure ≥ 120/180 sec. dopo la nascita quando il cordone cessa di pulsare (clampaggio tardivo). La tempistica di clampaggio non è però definita da tutti gli autori allo stesso modo: alcuni considerano precoce un clampaggio eseguito entro 10-30 secondi, tardivo dopo 60 secondi dal parto.


Cellule staminali per la cura della Sclerosi Multipla: uno studio internazionale. 


I media australiani hanno riportato di recente la storia di una donna, al settimo mese di gravidanza, deceduta in ospedale dopo aver ha rifiutato, per motivi religiosi, una trasfusione di sangue che le avrebbe probabilmente salvato la vita. Il caso è stato descritto nel dettaglio dall’Internal Medical Journal.


EMO DIETA, suggestiva o efficace? 


LA CARTA D’IDENTITA’ DEGLI EMOCOMPONENTI: